Home / CINEMA / Nastri d’Argento 2017 – Trionfa la Tenerezza di Amelio ma è Indivisibili di De Angelis il più premiato

Nastri d’Argento 2017 – Trionfa la Tenerezza di Amelio ma è Indivisibili di De Angelis il più premiato

Trionfa ai Nastri d’Argento 2017 La Tenerezza di Gianni Amelio premiato anche per regia, fotografia e attore protagonista, ma è Invisibili di Edoardo De Angelis, con ben 5 nastri, il più premiato della 71.ma edizione. Ecco tutti i vincitori…

Pioggia di Nastri su La tenerezza di Gianni Amelio, miglior film – premiato anche per regia, fotografia, attore protagonista – e su Indivisibili di Edoardo De Angelis che più di tutti ha fatto il pieno, quest’anno, ai Nastri con ben cinque riconoscimenti (costumi, colonna sonora, soggetto, canzone originale e produttore), chiudendo la stagione con un successo clamoroso. Finisce così la corsa dei Nastri d’Argento 2017 stasera protagonisti per la 71.ma edizione al Teatro Antico di Taormina. I giornalisti cinematografici che assegnano ogni anno i loro premi ‘storici’ dal 1946 hanno votato, con Ficarra e Picone, L’ora legale migliore commedia dell’anno e Andrea De Sica con I figli della notte miglior esordiente.

nastri-dargento-la-tenerezza

Per gli attori verdetto in parte annunciato: bis per Jasmine Trinca dopo il Festival di Cannes come migliore attrice protagonista per Fortunata di Sergio Castellitto che chiude la partita dei Nastri 2017 tra i film più premiati con tre Nastri nel palmarès finale (lo seguono con due ciascuno, Fai bei sogni di Marco Bellocchio, L’ora legale di Ficarra e Picone e Sicilian ghost story di Antonio Piazza e Fabio Grassadonia). Un grandissimo Renato Carpentieri, tornato sul set con Amelio dai tempi di Porte aperte, ritira il Nastro come miglior protagonista per La tenerezza. Ad Alessandro Borghi, prossimo padrino appena annunciato della Mostra di Venezia, va invece il Nastro come miglior attore non protagonista (ancora per Fortunata e per l’opera prima di Michele Vannucci Il più grande sogno). E con un verdetto sorprendente, rarissimo ai Nastri, c’è un ex aequo, quest’anno, tra le attrici, non protagoniste: Sabrina Ferilli (Omicidio all’italiana di Maccio Capatonda) e Carla Signoris irresistibile nel duetto con Toni Servillo in Lasciati andare di Francesco Amato. indivisibili-recensione-centro

Monica Bellucci, superstar dei Nastri d’Argento 2017, ritira il Nastro europeo per On the milky road di Emir Kusturica. Bis dopo il David di Donatello per il miglior produttore, Attilio De Razza che per L’ora legale e Indivisibili ritira il Nastro con Pier Paolo Verga che ha diviso con lui l’avventura produttiva del film di De Angelis, premiato anche per il miglior soggetto (Nicola Guaglianone) e i costumi (Massimo Cantini Parrini) e con un doppio Nastro per la migliore colonna sonora e la canzone originale. Un grande successo per Enzo Avitabile, autore delle musiche e della canzone che fa vincere il Nastro anche alle voci di Abbi pietà di noi, la coppia delle sorelle Angela e Marianna Fontana, nel palmarès dei giovani anche con il ‘Biraghi’ per gli esordienti.

nastri-dargento-jasmine-trinca

Se a vincere la ‘cinquina speciale’ straordinariamente dedicata al cinema che quest’anno ha raccontato i giovani è stato Piuma di Roan Johnson, sono dedicati al ricordo di Josciua Algeri giovane protagonista di Fiore, scomparso tragicamente da pochi mesi, tutti i Premi Guglielmo Biraghi di quest’anno, per gli esordienti. Li ritirano a Taormina Angela e Marianna Fontana (Indivisibili) e Ludovico Tersigni, premiato per Slam-Tutto per una ragazza di Andrea Molaioli e già popolarissimo in tv nella serie di Raiuno Tutto può succedere. Con due ‘borse’ di formazione si sono aggiunti al palmarès dei ragazzi per il secondo anno i Biraghi-Nuovo Imaie 2017, che il Sngci ringrazia per la collaborazione: sono due premi andati ai giovanissimi protagonisti rivelazione di Il permesso 48 ore fuori Valentina Bellè e Giacomo Ferrara, che sono stati premiati a Roma dal regista del film, Claudio Amendola con il Presidente di Nuovo Imaie Andrea Miccichè.

E’ come sempre assegnato insieme ai Nastri il Persol-Personaggio dell’anno che ha già premiato Pierfrancesco Favino, Maria Sole Tognazzi, Claudio Santamaria, Elio Germano, Luca Marinelli e Alessandro Borghi e festeggia quest’anno anche i primi 100 anni di un brand che ama il cinema, non solo in Italia, premiando insieme ai Nastri d’Argento 2017 una coppia che ha sorpreso pubblico e stampa con un bel ritorno di impegno, anche fisico, nel cinema di genere ‘noir’: Claudio Amendola, regista e attore con Luca Argentero, di Il permesso 48 ore fuori.

About Federica Rizzo

Federica Rizzo
Campana doc, si laurea in Scienze delle Comunicazioni all'Università degli Studi di Salerno. Web & Social Media Marketer, appassionata di cinema, serie tv e tv, entra a far parte della famiglia DarumaView l'anno scorso e ancora resiste. Internauta curiosa e disperata, giocatrice di Pallavolo in pensione, spera sempre di fare con passione ciò che ama e di amare follemente ciò che fa.

Guarda anche

fortunata-jasmine-trinca-copertina

Fortunata e Jasmine Trinca infiammano le Notti di Cinema a Piazza Vittorio

Fortunata e Jasmine Trinca protagoniste assolute de le Notti di Cinema a Piazza Vittorio: una …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *