Home / RECENSIONI / Commedia / Moglie e Marito – Recensione – Un Film di Simone Godano

Moglie e Marito – Recensione – Un Film di Simone Godano

Kasia Smutniak e Pierfrancesco Favino sono i protagonisti di Moglie e Marito, opera prima di Simone Godano: una commedia romantica che fa ridere e fa riflettere sui fragilissimi e complicatissimi equilibri di coppia.

E se vi capitasse di trovarvi nei panni del vostro partner? Che cosa fareste? Da questo spunto narrativo si sviluppa Moglie e Marito, esordio al lungometraggio per Simone Godano, che dirige divertito Pierfrancesco Favino e Kasia Smutniak in questa commedia sentimentale dall’espediente “fantasy”. Sofia e Andrea sono una coppia in piena crisi che dopo 10 anni di matrimonio e due figli sembra aver perso qualunque tipo di intesa.  Lui ricercatore biomedico, lei conduttrice televisiva, la coppia fatica sempre di più a ritrovare la propria stabilità, cosa che conduce  a sempre più frequenti litigi e a momenti di forte tensione, in cui il divorzio diventa una possibilità sempre più concreta. Dopo l’ennesimo battibecco, i due coniugi si trovano invischiati in un esperimento creato da Andrea atto a rendere possibile la lettura del pensiero, ma qualcosa va storto e si verifica uno scambio delle coscienze dei due. Fra equivoci e situazioni al limite dell’assurdo, i protagonisti dovranno vivere ognuno l’esistenza quotidiana dell’altro, comprendendone le peculiarità, i pregi e i difetti.  

Moglie-e-marito-recensione-alto

Pur muovendosi nella più totale tradizione dei film con scambio di persona, tema tanto caro alla commedia degli equivoci classica, Moglie e Marito non è affatto un film scontato. Anzi, partendo da uno spunto di fantasia riesce a rivelarsi un’opera realistica, che plana con delicatezza sulla commedia più garbata, e che riesce a presentarci una coppia nuova, fuori dagli interni borghesi, ululanti e esasperati di dolore e frustrazione che siamo tanto abituati a vedere nell’ultimo periodo.

Si ride di gusto in Moglie e Marito, grazie a gag ben costruite che divertono senza cadere nei cliché della lotta tra i sessi e dei tradimenti, anzi, ponendo per la prima volta le basi di una evidente parità. Kasia Smutniak e Pierfrancesco Favino sono perfetti l’uno nei panni dell’altro: battibeccano, litigano, si avvicinano, sbagliano, si riallontanano, semplicemente amano. Trainato dall’ambizione di dire qualcosa di diverso su un argomento di cui davvero non sappiamo mai abbastanza, cioè la coppia, Godano tratta argomenti come l’amore, l’equilibrio di coppia, la genitorialità, permeandoli di tenerezza, di comicità, con la volontà di comprendere meglio il mondo degli uomini e quello delle donne.

Moglie-e-marito-recensione-centro

Con una sceneggiatura forte e ben sviluppata, con la guida di una regia ottimamente calibrata nella sua semplicità e con la  splendida performance dei due protagonisti, Moglie e Marito si dimostra un buon film che riesce, senza dubbio, a stagliarsi sopra la media delle numerosissime commedie italiane viste nell’ultimo periodo.

Regia: Simone Godano Con: Pierfrancesco Favino, Kasia Smutniak, Valerio Aprea, Sebastian Dimulescu, Gaetano Bruno, Francesca Agostini, Paola Calliari, Marta Gastini   Anno: 2017 Durata: 100 Paese: Italia Distribuzione: Warner Bros Pictures
Kasia Smutniak e Pierfrancesco Favino sono i protagonisti di Moglie e Marito, opera prima di Simone Godano: una commedia romantica che fa ridere e fa riflettere sui fragilissimi e complicatissimi equilibri di coppia. E se vi capitasse di trovarvi nei panni del vostro partner? Che cosa fareste? Da questo spunto narrativo si sviluppa Moglie e Marito, esordio al lungometraggio per Simone Godano, che dirige divertito Pierfrancesco Favino e Kasia Smutniak in questa commedia sentimentale dall'espediente "fantasy". Sofia e Andrea sono una coppia in piena crisi che dopo 10 anni di matrimonio e due figli sembra aver perso qualunque tipo di intesa. …
Commento finale - 70%

70%

Moglie e Marito

Pur muovendosi nella più totale tradizione dei film con scambio di persona, tema tanto caro alla commedia degli equivoci classica, Moglie e Marito non è affatto un film scontato. Anzi, partendo da uno spunto di fantasia riesce a rivelarsi un'opera realistica, che plana con delicatezza sulla commedia più garbata, e che riesce a presentarci una coppia nuova e paritaria. Con una sceneggiatura forte e ben sviluppata, con la guida di una regia ottimamente calibrata nella sua semplicità e con la  splendida performance dei due protagonisti, Moglie e Marito si dimostra un buon film che riesce, senza dubbio, a stagliarsi sopra la media delle numerosissime commedie italiane viste nell'ultimo periodo.

User Rating: Be the first one !

About Federica Rizzo

Federica Rizzo
Campana doc, si laurea in Scienze delle Comunicazioni all'Università degli Studi di Salerno. Web & Social Media Marketer, appassionata di cinema, serie tv e tv, entra a far parte della famiglia DarumaView l'anno scorso e ancora resiste. Internauta curiosa e disperata, giocatrice di Pallavolo in pensione, spera sempre di fare con passione ciò che ama e di amare follemente ciò che fa.

Guarda anche

i-peggiori-recensione-copertina

I Peggiori – Recensione – Un Film di Vincenzo Alfieri

Vincenzo Alfieri esordisce alla regia con I peggiori, un action-comedy nostrana che tenta uno sguardo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *