Home / RECENSIONI / Drammatico / Libere Disobbedienti Innamorate – Recensione – Un Film di Maysaloun Hamoud

Libere Disobbedienti Innamorate – Recensione – Un Film di Maysaloun Hamoud

Sorprendente esordio della regista israelo-palestinese Maysaloun Hamoud, Libere Disobbedienti Innamorate (In Between), rifuggendo ogni luogo comune, riflette in modo efficace sulla vita e sull’emancipazione della donna araba.

Vincitore del premio NETPAC al Toronto Film Festival e del Best Debut Feature Film all’Haifa International Film Festival nel 2016, Libere Disobbedienti Innamorate (In Between), esordio alla regia di Maysaloun Hamoud, si concentra su tre donne, coinquiline, che lottano contro la società araba patriarcale e contro il conservatorismo: da Leila (Mouna Hawa) , un avvocato che preferisce essere single che stare con un fidanzato che non la capisce, a Salma (Sana Jammelieh), una DJ omosessuale, fino a Noor (Shaden Kanboura), una studentessa musulmana fidanzata con un fanatico che non apprezza l’emancipazione di Leila e Salma.

Libere-Disobbedienti-Innamorate-In-Between-recensione-film-testa

Cosa fanno tre giovani donne arabe a Tel Aviv? Quello che farebbero tutte le donne del mondo: amano, si divertono, piangono, ballano, inseguono sogni e desideri, cadono e si rialzano. Cercano di costruire il mondo dentro cui affermare la propria identità di donna. In una Tel Aviv metropolitana che ribolle di cultura underground, tre amiche sono divise dalle pulsioni e rese gemelle dalla necessità di essere forti. La fotografia accentua la libertà e la vivacità della vita di Tel Aviv con colori luminosi e ampi spazi aperti in contrasto con i colori spenti e gli spazi claustrofobici della vita del villaggio.

Libere-Disobbedienti-Innamorate-In-Between-recensione-film-centro

Mayasoloun Hamoud sa entrare nell’intimità di ciascuno di questi ritratti di giovani donne moderne e intelligenti, senza mai togliere loro femminilità ma, al contrario, accentuandone il fascino, raccontando in modo onesto il complicato dualismo che queste tre giovani donne vivono, divise fra la tradizione da cui provengono e la sregolatezza della città in cui abitano. Con equilibrio, lucidità e un buon vigore narrativo, evitando di calcare la mano sui momenti a più elevato contenuto emotivo, la regista riesce a fotografare “un mondo di mezzo”, uno spazio di passaggio, esplicitato nel titolo originale, retto dalla buona interpretazione delle attrici e dalla chiara idea che intende esprimere.

Attraverso uno stile asciutto e un’invitante colonna sonora, che spazia dalla musica hip hop dei Dam e alla melodia suadente dalla voce di Yasmine Amdan, Libere Disobbedienti Innamorate porta sul grande schermo un universo femminile variegato con il quale non si può fare a meno di solidarizzare, tre ragazze forti, moderne, sessualmente attive, che vivono lontane dalle proprie famiglie e dal peso della tradizione, che lottano ogni giorno per essere se stesse e, finalmente, libere.

Regia: Maysaloun Hamoud Con: Sana Jammelieh, Shaden Kanboura, Mouna Hawa Anno: 2016 Durata: 96 Min Paese: Francia, Istraele Distribuzione: Tucker Film
Sorprendente esordio della regista israelo-palestinese Maysaloun Hamoud, Libere Disobbedienti Innamorate (In Between), rifuggendo ogni luogo comune, riflette in modo efficace sulla vita e sull'emancipazione della donna araba. Vincitore del premio NETPAC al Toronto Film Festival e del Best Debut Feature Film all'Haifa International Film Festival nel 2016, Libere Disobbedienti Innamorate (In Between), esordio alla regia di Maysaloun Hamoud, si concentra su tre donne, coinquiline, che lottano contro la società araba patriarcale e contro il conservatorismo: da Leila (Mouna Hawa) , un avvocato che preferisce essere single che stare con un fidanzato che non la capisce, a Salma (Sana Jammelieh), una DJ omosessuale, fino a Noor (Shaden…
Commento Finale - 75%

75%

Libere Disobbedienti Innamorate

Cosa fanno tre giovani donne arabe a Tel Aviv? Quello che farebbero tutte le donne del mondo: amano, si divertono, piangono, ballano, inseguono sogni e desideri, cadono e si rialzano. Cercano di costruire il mondo dentro cui affermare la propria identità di donna. In una Tel Aviv metropolitana che ribolle di cultura underground, tre amiche sono divise dalle pulsioni e rese gemelle dalla necessità di essere forti. Attraverso uno stile asciutto e un'invitante colonna sonora, che spazia dalla musica hip hop dei Dam e alla melodia suadente dalla voce di Yasmine Amdan, Libere Disobbedienti Innamorate porta sul grande schermo un universo femminile variegato con il quale non si può fare a meno di solidarizzare, tre ragazze forti, moderne, sessualmente attive, che vivono lontane dalle proprie famiglie e dal peso della tradizione, che lottano ogni giorno per essere se stesse e, finalmente, libere.

User Rating: Be the first one !

About Federica Rizzo

Federica Rizzo
Campana doc, si laurea in Scienze delle Comunicazioni all'Università degli Studi di Salerno. Web & Social Media Marketer, appassionata di cinema, serie tv e tv, entra a far parte della famiglia DarumaView l'anno scorso e ancora resiste. Internauta curiosa e disperata, giocatrice di Pallavolo in pensione, spera sempre di fare con passione ciò che ama e di amare follemente ciò che fa.

Guarda anche

120-battiti-al-minuto-recensione-copertina

120 Battiti al Minuto – Il dramma di impegno civile di Robin Campillo alla conquista dell’Oscar

Vincitore del Grand Prix a Cannes, 120 battiti al minuto, che racconta la battaglia politica …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *