Home / RECENSIONI / Azione / John Wick Capitolo 2 – Recensione – Un Film di Chad Stahelski

John Wick Capitolo 2 – Recensione – Un Film di Chad Stahelski

Ritorna l’inarrestabile sicario interpretato da Keanu Reeves nel sequel del fortunatissimo John Wick del 2014. John Wick Capitolo 2 preme sull’acceleratore dell’action e ci presenta un “cattivo” Riccardo Scamarcio.

Supervisionato dal team del primo capitolo, composto dal regista Chad Stahelski e dallo sceneggiatore Derek Kolstad, John Wick Capitolo 2, riparte solo pochi giorni dopo la fine degli eventi del primo. Riuscito a vendicare il torto subito e a recuperare la sua amata Mustang nera del 69’ dalla mafia russa di New York, l’uomo può godere della sua, guadagnata, pensione. Un giorno, però, si presenta alla sua porta il malvivente italiano Santino D’Antonio (Riccardo Scamarcio) rivendicando un debito contratto anni prima. L’uomo gli commissiona l’omicidio della sorella Gianna (Claudia Gerini) per assicurarsi il controllo di un’organizzazione malavitosa di respiro internazionale. Wick è costretto a partire per Roma e confrontarsi con alcuni degli assassini più spietati del globo.

john-wick-capito-2-recensione-alto

Influenzato da un forte gusto postmoderno e da quel linguaggio fumettistico e da videogame, tanto amato da un certo action contemporaneo, John Wick Capitolo 2 regala eleganti coreografie d’azioni, abilmente orchestrate dal regista, Chad Stahelski, già regista della prima pellicola e stuntman di professione in molti celebri film, tra cui la saga di Matrix. Ed è proprio Matrix ad ispirare uno dei twist più interessanti introdotti nel primo capitolo e ottimamente sviluppato nel secondo: l’underworld parallelo che vede il crimine come una comunità di professionisti governati da regole ferree e patti firmati col sangue, con una propria valuta e addirittura una catena d’alberghi a fare da zona franca.

Nonostante l’obiettivo per forza di cose debba rimanere costantemente focalizzato sulle mosse di John e dei malcapitati antagonisti di turno, il film risulta particolarmente intrigante dal punto di vista visivo grazie a scenografie allestite minuziosamente e ad un sofisticato mix di specchi, luci metropolitane e opere d’arte a fare da sfondo al cammino del killer. In questo contesto funzionano bene anche i personaggi italiani: Scamarcio bravo ad inscenare un mafioso moderno e non troppo stereotipato, Claudia Gerini splendida matrona della malavita e il mitico Franco Nero a gestire la filiale romana dei Continental hotels. Anzi sono proprio le ambientazioni europee a fornire un contesto più solido del primo film ed ancora più estremo se si pensa il grado di surrealismo che riescono a toccare alcune delle situazioni.

john-wick-capito-2-recensione-centro

Contenendo gli ingredienti migliori della pellicola del 2014 a cui vengono aggiunti altri violentissimi scontri corpo a corpo, John Wick Capitolo 2 riesce ad affinare il suo animo cartoonesco celato sotto una veste seriosa, offre dosi ben più coese di emozioni feroci e pone le basi per un terzo capitolo.

Regia: Chad Stahelski Con: Keanu Reeves, Riccardo Scamarcio, Claudia Gerini, Ian McShane, Common, Ruby Rose, John Leguizamo, Laurence Fishburne, Peter Stormare Anno: 2017 Durata: 122 min Paese: USA Distribuzione: Eagle Pictures
Ritorna l'inarrestabile sicario interpretato da Keanu Reeves nel sequel del fortunatissimo John Wick del 2014. John Wick Capitolo 2 preme sull'acceleratore dell'action e ci presenta un "cattivo" Riccardo Scamarcio. Supervisionato dal team del primo capitolo, composto dal regista Chad Stahelski e dallo sceneggiatore Derek Kolstad, John Wick Capitolo 2, riparte solo pochi giorni dopo la fine degli eventi del primo. Riuscito a vendicare il torto subito e a recuperare la sua amata Mustang nera del 69’ dalla mafia russa di New York, l’uomo può godere della sua, guadagnata, pensione. Un giorno, però, si presenta alla sua porta il malvivente italiano Santino D'Antonio…
Commento finale - 68%

68%

John Wick Capitolo 2

Supervisionato dal team del primo capitolo, composto dal regista Chad Stahelski e dallo sceneggiatore Derek Kolstad, John Wick Capitolo 2, riparte solo pochi giorni dopo la fine degli eventi del primo. Influenzato da un forte gusto postmoderno e da quel linguaggio fumettistico e da videogame, tanto amato da un certo action contemporaneo, il film regala eleganti coreografie d’azioni, abilmente orchestrate dal regista e intriganta dal punto di vista visivo grazie a scenografie allestite minuziosamente e ad un sofisticato mix di specchi, luci metropolitane e opere d’arte a fare da sfondo al cammino del killer.

User Rating: 3.25 ( 2 votes)

About Federica Rizzo

Federica Rizzo
Campana doc, si laurea in Scienze delle Comunicazioni all'Università degli Studi di Salerno. Web & Social Media Marketer, appassionata di cinema, serie tv e tv, entra a far parte della famiglia DarumaView l'anno scorso e ancora resiste. Internauta curiosa e disperata, giocatrice di Pallavolo in pensione, spera sempre di fare con passione ciò che ama e di amare follemente ciò che fa.

Guarda anche

song-to-song-recensione-bluray-copertina

Song to Song – Recensione del Blu-Ray Disc del chiacchieratissimo film di Terrence Malick

Song to Song: Dopo il non proprio felice passaggio in sala, e il perentorio massacro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *