Home / RECENSIONI / Guerra / Dunkirk – Recensione – Un Film di Christopher Nolan

Dunkirk – Recensione – Un Film di Christopher Nolan

Dunkirk: Il nostro Davide Colli ha visto il film di Christopher Nolan in anteprima ad Amsterdam, ne sarà valsa la pena di arrivare fino in Olanda per vedere subito il film?

In uscita nel territorio italiano solamente il 31 Agosto, Dunkirk, l’ultimo lavoro di uno dei registi più chiacchierati in circolazione, Christopher Nolan, narra il miracolo di Dunkerque, denominata Operazione Dynamo,  l’evacuazione navale delle forze Alleate che erano state circondate completamente dalle truppe tedesche sulle coste del canale della Manica. Raccontato da tre differenti punti di vista, attraverso altrettante linee temporali diverse, il film mostra le angoscianti e disperate ore vissute dall’esercito degli alleati. 

dunkirk-recensione-film-testa

Il genere cinematografico corrispondente al war movie è stato tra i più “saccheggiati”, sia nel glorioso cinema del passato, che nel panorama contemporaneo, tanto che fornire al proprio pubblico una chiave di innovazione del filone risulta un’operazione decisamente complessa, se non impossibile.

dunkirk-recensione-biglietto-Amsterdam
Il biglietto olandese del nostro Davide.

Quest’ultima opera di matrice nolaniana, Dunkirk, s’impone prepotentemente tra i capostipiti del genere, per lo meno nel periodo attuale, non tanto per la capacità dell’autore di rivoluzionare gli stilemi del film bellico, ma per essere in grado di mutare il proprio approccio in modo tale che si adatti al meglio alla tipologia di pellicola che si accinge a girare, mantenendo in ogni caso saldi alcuni caratteri della sua poetica.

dunkirk-recensione-film-centro

In tale frangente, il paragone con Stanley Kubrick, pratica sempre più diffusa, diventa sensato se si discute riguardo alla sfera lavorativa, in quanto entrambi hanno saputo immergersi completamente nel genere preso in esame, arrivando a sovvertire le proprie stesse peculiarità autoriali. In questo particolare caso Nolan rinuncia all’eccessivo minutaggio delle sue precedenti pellicole, che talora rendeva la visione anche difficilmente digeribile, condensando la vicenda in meno di due ore, che tuttavia risultano essere fortemente incisive per via dello stile differente adottato dal regista inglese. Un film privo di una vera trama portante, in cui l’unico scopo è mostrare l’angoscia e l’inquietudine di essere umani aggrappati alla speranza di vita.

dunkirk-recensione-film-basso

I dialoghi ammorbanti che spesso e volentieri spuntavano nelle sue produzioni passate vengono eliminati e gli scambi di battute vengono drasticamente ridotti all’osso: il materiale superfluo viene scartato, tralasciando esclusivamente l’estrema potenza delle immagini, mai così folgoranti in altre opere della sua filmografia (anche per merito del tocco di Hoyte Van Hoytema, direttore della fotografia del film)  e permettendo allo spettatore di “immergersi”, esattamente come Nolan, nell’atmosfera bellica ricreata. Incredibile il lavoro svolto sul commento sonoro affidato alle immense capacita della colonna sonora composta da Hans Zimmer.

dunkirk-recensione-film-fine

Sperimentando la visione su uno schermo IMAX o, ancora più consigliato, in formato 70 mm, la messa in scena diventa viva e vegeta, quasi tangibile; Nolan quindi raggiunge anche l’intento di trasportare il pubblico all’interno di un’esperienza irripetibile per il suo grado di coinvolgimento.

Regia: Christopher Nolan Con: Tom Hardy – Cillian Murphy – Mark Rylance – Kenneth Branagh – Aneurin Barnard – Harry Styles – Fionn Whitehead Anno: 2017 Durata: 106 Min Paese: USA – Gran Bretagna – Francia Distribuzione: Warner Bros.
Dunkirk: Il nostro Davide Colli ha visto il film di Christopher Nolan in anteprima ad Amsterdam, ne sarà valsa la pena di arrivare fino in Olanda per vedere subito il film? In uscita nel territorio italiano solamente il 31 Agosto, Dunkirk, l’ultimo lavoro di uno dei registi più chiacchierati in circolazione, Christopher Nolan, narra il miracolo di Dunkerque, denominata Operazione Dynamo,  l'evacuazione navale delle forze Alleate che erano state circondate completamente dalle truppe tedesche sulle coste del canale della Manica. Raccontato da tre differenti punti di vista, attraverso altrettante linee temporali diverse, il film mostra le angoscianti e disperate ore vissute dall'esercito degli alleati.  Il…
Commento Finale - 90%

90%

Con Dunkirk Christopher Nolan confeziona un’opera bellica di ampio respiro, che comunica con lo spettatore tramite il potere delle immagini e delle sonorità composte da Hans Zimmer, che rendono la visione l’esperienza multisensoriale per definizione, sovrastando ogni altro film del regista e ogni altro war movie di recente uscita nelle sale.

User Rating: Be the first one !

About Davide Colli

Davide Colli
"We are like the dreamer, who dreams and live inside the dream...but who is the dreamer?"

Guarda anche

the-punisher-recensione-tv-netflix-copertina

The Punisher – Chi è Frank Castle? Recensione della serie Netflix

The Punisher: la tanto attesa e voluta serie dedicata al “Punitore” della Marvel è finalmente giunta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *