Home / CINEMA / Bryan Singer licenziato dalla regia del biopic su Freddie Mercury

Bryan Singer licenziato dalla regia del biopic su Freddie Mercury

Ebbene sì, la scorsa settimana vari quotidiani di Cinema resero noto che il regista Bryan Singer aveva momentaneamente abbandonato il set del biopic Bohemian Rhapsody sul compianto frontman storico dei Queen, l’immortale Freddie Mercury, per motivi di salute, e sarebbe ritornato dietro la macchina da presa soltanto a festività concluse. I maligni avevano però avanzato l’ipotesi che, dietro queste parole, riferite dalla produzione, ci fossero motivi ben più seri, adducendo che la ragione principale del suo allontanamento dal set poteva essere dovuta, invece, al “misfatto” abbastanza acclarato che Singer e l’attore protagonista, la giovane star Rami Malek, in verità in questi mesi avrebbero più e volte furiosamente litigato, arrivando perfino a lanciarsi degli oggetti e avendo avuto veri e propri scontri fisici. Altri, invece, ancora più cattivi avevano sostenuto che il suo temporaneo abbandono era adducibile al fatto che, soprattutto nell’ultimo periodo, su Singer avrebbero gravato le molte accuse di abusi sessuali ai suoi danni, che da sin tempi non recenti han fatto sorgere parecchi dubbi sulla sua integrità morale. Singer, infatti, poco tempo fa, venendo sommerso da frasi ingiuriose a riguardo, aveva chiuso il suo account ufficiale Twitter, per non alimentare altri sospetti. Pare che da parecchio, da più e più parti, sia stato denunciato per comportamenti non certo “immacolati” nei confronti degli attori, soprattutto giovanissimi, protagonisti delle sue pellicole, ma fino ad ora ne era sempre uscito pulito per prove insufficienti a suo carico e le accuse, da lui sempre fortemente respinte, non gli hanno mai impedito di continuare a lavorare.

The Hollywood Reporter, in esclusiva, ha riportato ieri notte la notizia secondo la quale la 20th Century Fox avrebbe definitivamente licenziato Singer, per il semplice motivo che, in seguito appunto ai continui “alterchi” fra lui e Malek, è oramai impossibile continuare con la sua regia. Accusando il regista di aver avuto comportamenti poco professionali.

Voi che ne pensate? È secondo voi questo il vero motivo?

Adesso, la produzione si sta già occupando di rimpiazzarlo.
Chi vedreste bene al suo posto?

About Stefano Falotico

Stefano Falotico
Scrittore di numerosissimi romanzi di narrativa, poesia e saggistica, è un cinefilo che non si fa mancare nulla alla sua fame per il Cinema, scrutatore soprattutto a raggi x delle migliori news provenienti da Hollywood e dintorni.

Guarda anche

gallotta-italia-mostra-cinema-cover

Gallotta in Italia, coniuga la sua arte con l’amore per il cinema

“Hybrid Theory” è la prima mostra italiana dell’artista Newyorkese Marco Gallotta. Le opere saranno esposte fino …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *