Home / RECENSIONI / 2night – Recensione – Un Film di Ivan Silvestrini

2night – Recensione – Un Film di Ivan Silvestrini

Ispirato all’omonimo film Israeliano diretto da Roi Werner, 2night è un road movie cittadino che, attraverso la storia dei due protagonisti, analizza e racconta i cambiamenti all’interno delle relazioni tra uomo e donna.

Unico film italiano in concorso presentato nella sezione Panorama di Alice nella città, sezione autonoma della Festa del Cinema di Roma, 2night racconta di un ragazzo e una ragazza che si incontrano in discoteca di venerdì sera, si piacciono e decidono di passare la notte insieme. Si dirigono, in macchina, verso casa di lei al Pigneto. Arrivati in zona non riescono a trovar parcheggio e continuano a guidare per tutta la notte, parlando e conoscendosi. Lei, milanese, è una giovane ragazza, sicura di sé e di quello che vuole, disinibita e alle volte aggressiva; lui, invece, veronese, è un trentenne introverso e schematico, lontano dall’esuberanza della ragazza. Sono entrambi venuti a Roma per lavoro, sono soli e in cerca di qualcuno con cui essere se stessi. L’avventura di una notte si trasformerà in qualcosa di più serio?

2night-recensione-alto

Con atmosfere che alternano l’oscurità della notte romana con l’artificiosità delle luci meccaniche, 2night racconta di una coppia qualunque che, nell’essere contemporaneamente unica e generale, vive una storia d’amore simile a tante altre, condensata però nelle poche ore che anticipano l’alba. Silvestrini comprime all’interno dell’abitacolo di una macchina, costretta a muoversi nomade per strade deserte, eppur così vive di significati, il maggior numero di passioni e sentimenti umani.

Adottando un’interessantissima circoscrizione di spazi e personaggi, il film si presenta come un prodotto affascinante nelle sue soluzioni visive ed interpretative, peccando tuttavia nei dialoghi poco originali e nelle dinamiche banali che lascia i personaggi non analizzati del tutto (forse volutamente): Matilde Gioli appare convincente nei momenti drammatici ma poco naturale in quelli leggeri, mentre Matteo Martari risulta essere la vera sorpresa, riuscendo ad incarnare un personaggio sfaccettato con inaspettata naturalezza. Un buon ritmo e un forte impatto visivo rimangono, comunque, i punti forti dell’opera.

2night-recensione-centro

Giostrando perfettamente gli angusti spazi dell’automobile, Ivan Silvestrini muove sapientemente la macchina da presa, regalando inquadrature non banali e a volte imprevedibili: 2night non è un film perfetto ma l’idea e la confezione risultano fresche ed immediate.

Regia: Ivan Silvestrini Con: Matilde Gioli, Matteo Martari, Giulio Beranek Anno: 2016 Durata: 74 min. Paese: Italia Distribuzione: Bolero Film
Ispirato all'omonimo film Israeliano diretto da Roi Werner, 2night è un road movie cittadino che, attraverso la storia dei due protagonisti, analizza e racconta i cambiamenti all'interno delle relazioni tra uomo e donna. Unico film italiano in concorso presentato nella sezione Panorama di Alice nella città, sezione autonoma della Festa del Cinema di Roma, 2night racconta di un ragazzo e una ragazza che si incontrano in discoteca di venerdì sera, si piacciono e decidono di passare la notte insieme. Si dirigono, in macchina, verso casa di lei al Pigneto. Arrivati in zona non riescono a trovar parcheggio e continuano a guidare per tutta la…
Commento Finale - 65%

65%

2night

Con atmosfere che alternano l’oscurità della notte romana con l’artificiosità delle luci meccaniche, 2night racconta di una coppia qualunque che, nell’essere contemporaneamente unica e generale, vive una storia d’amore simile a tante altre, condensata però nelle poche ore che anticipano l’alba. Adottando un’interessantissima circoscrizione di spazi e personaggi, il film si presenta come un prodotto affascinante nelle sue soluzioni visive ed interpretative, peccando tuttavia nei dialoghi poco originali e nelle dinamiche banali che lascia i personaggi non analizzati del tutto. Giostrando perfettamente gli angusti spazi dell’automobile, Ivan Silvestrini muove sapientemente la macchina da presa, regalando inquadrature non banali e a volte imprevedibili: 2night non è un film perfetto ma l’idea e la confezione risultano fresche ed immediate.

User Rating: Be the first one !

About Federica Rizzo

Federica Rizzo
Campana doc, si laurea in Scienze delle Comunicazioni all'Università degli Studi di Salerno. Web & Social Media Marketer, appassionata di cinema, serie tv e tv, entra a far parte della famiglia DarumaView l'anno scorso e ancora resiste. Internauta curiosa e disperata, giocatrice di Pallavolo in pensione, spera sempre di fare con passione ciò che ama e di amare follemente ciò che fa.

Guarda anche

sotto-copertura-la-cattura-di-zagaria-copertina

Sotto Copertura La cattura di Zagaria – Dal 16 Ottobre, in quattro serate, il secondo capitolo della serie tv

Sotto Copertura La cattura di Zagaria, da lunedì 16 ottobre, per quattro serate, un nuovo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *