Home / RECENSIONI / Commedia / Fuck You Prof! 2 – Recensione – Un Film di Bora Dagtekin

Fuck You Prof! 2 – Recensione – Un Film di Bora Dagtekin

Esce nelle sale il 15 Settembre Fuck You Prof! 2, il secondo film tedesco di maggior successo di tutti i tempi

Fuck You Prof! 2 è il sequel dell’omonima commedia tedesca che già nel 2013 aveva rivoluzionato il mercato audiovisivo lanciando le (dis)avventure (dis)educative del ladro Zeki Müller (Elyas M’Barek) alle prese con la sua nuova “copertura” da insegnante del Liceo Goethe pur di recuperare la refurtiva di una rapina. Inaspettatamente, questa commedia politicamente scorretta – ma dal cuore d’oro e dalla morale rassicurante – ha incassato quasi 61 milioni di euro diventando il secondo film tedesco di maggior successo di tutti i tempi; risultato notevole per un film inizialmente destinato ad un pubblico giovane (cavalcando l’onda del successo televisivo di Kebab for Breakfast – Türkisch für Anfänger, già sancito dalla presenza del terzetto Bora Dagtekin – regia – M’Barek – attore – e Lena Schömann – produttrice): con sguardo disincantato – ma filtrato dal codice della commedia – Dagtekin sceglie di orchestrare una vera e propria High School Comedy mostrando il dark side della realtà tedesca dei quartieri popolari, delle scuole in difficoltà e degli adolescenti turbolenti da gestire ma bisognosi di modelli di riferimento nei quali ritrovarsi.

fuck-you-prof-2-recensione-testa

Stavolta il Prof. Müller, stanco della routine da insegnante e pronto a mollare in corsa il proprio ruolo (nonostante le reticenze della fidanzata – docente a sua volta – Lisi), intravede un raggio di speranza nel ritrovamento fortuito di un sacchetto di diamanti, nascosto da un suo defunto complice dopo una rapina. Ma nascondendo accidentalmente la refurtiva in un peluche che Lisi dona ad una scuola thailandese gemellata con il Liceo Schiller (acerrimo rivale del Goethe, con il quale si contendono un ghiotto partenariato e un riconoscimento da parte del Ministero dell’Istruzione), Zeki è costretto a partire per l’esotica Thailandia insieme al terribile gruppo di teppisti della 10B (capitanati dai leader Chantal e Danger) e al nerd Etienne (affetto da sindrome di Asperger) pur di recuperare il proprio lasciapassare per il futuro, ignaro delle mille disavventure che lo aspetteranno.

fuck-you-prof-2-recensione-centro

Fuck You Prof! 2 risente, purtroppo, della classica “maledizione da sequel”, che tende a vanificare (almeno in parte) gli sforzi per realizzare un prodotto al di sopra delle aspettative e con un budget più alto alle spalle: proprio le ricche potenzialità (fornite anche dal paesaggio naturale esotico) infiacchiscono una trama oscillante tra le istantanee mucciniane dell’adolescenza e le scorrettezze “cattive” degne di Una Notte da Leoni; a salvare dalla deriva – inevitabile – la fiacca commedia da villaggio vacanze vanziniano è proprio lo sguardo cattivo, lucido, sarcastico che accarezza, illuminandoli, i protagonisti: sono scorretti, rudi, volgari, rozzi ma dotati di un’anima buona (anche se costringono i bambini ad andare a pesca di diamanti): ognuno di loro ha un passato doloroso alle spalle, una storia triste di solitudine, degrado o sofferenza; ognuno di loro è in cerca della sua buona occasione per affermarsi, ritrovarsi o capirsi (per la prima volta), trovando il proprio posto stabile nel mondo.

Il carattere “umano, troppo umano” che gli ha donato il regista – sceneggiatore Dagtekin permette a Fuck You Prof! 2 di risultare, nel suo bilancio complessivo, un prodotto godibile per un pubblico trasversale dalle età più disparate, capace di intrattenere, regalare momenti (scorretti) di forte ilarità senza trascurare paesaggi da favola e riflessioni più profonde, disseminate qua e là tra uno sghignazzo e una canzone pop.

Regia: Bora Dagtekin. Con: Elyas M’Barek, Jella Haase, Karoline Herfurth, Katja Riemann. Anno: 2016 Durata: 115 Min. Paese: Germania Distribuzione: Medusa Film
Esce nelle sale il 15 Settembre Fuck You Prof! 2, il secondo film tedesco di maggior successo di tutti i tempi Fuck You Prof! 2 è il sequel dell’omonima commedia tedesca che già nel 2013 aveva rivoluzionato il mercato audiovisivo lanciando le (dis)avventure (dis)educative del ladro Zeki Müller (Elyas M’Barek) alle prese con la sua nuova “copertura” da insegnante del Liceo Goethe pur di recuperare la refurtiva di una rapina. Inaspettatamente, questa commedia politicamente scorretta – ma dal cuore d’oro e dalla morale rassicurante – ha incassato quasi 61 milioni di euro diventando il secondo film tedesco di maggior successo di tutti…
Commento Finale - 58%

58%

Fuck You Prof! 2 risente, purtroppo, della classica “maledizione da sequel”, che tende a vanificare gli sforzi per realizzare un prodotto al di sopra delle aspettative e con un budget più alto alle spalle: proprio le ricche potenzialità infiacchiscono una trama oscillante tra le istantanee mucciniane dell’adolescenza e le scorrettezze “cattive” degne di Una Notte da Leoni; a salvare dalla deriva – inevitabile – la fiacca commedia è proprio lo sguardo cattivo, lucido, sarcastico che accarezza, illuminandoli, i protagonisti e che la trasforma in un film "umano, troppo umano" capace di intrattenere, regalare momenti (scorretti) di forte ilarità senza trascurare paesaggi da favola e riflessioni più profonde, disseminate qua e là tra uno sghignazzo e una canzone pop

User Rating: Be the first one !

About Ludovica Ottaviani

Ludovica Ottaviani
Ex bambina prodigio come Shirley Temple, col tempo si è guastata con la crescita e ha perso i boccoli biondi, sostituiti dall'immancabile pixie/ bob alternativo castano rossiccio. Classe 1991, da più di una decina d’anni si diverte a scrivere e ad imbrattare sudate carte. Si infiltra nel mondo della stampa online nel 2011, cominciando a fare ciò che ama di più: parlare di cinema e assistere ai buffet delle anteprime. Passa senza sosta dal cinema, al teatro, alla narrativa. Logorroica, cinica ed ironica, continuerà a fare danni, almeno finché non si ritirerà su uno sperduto atollo della Florida a pescare aragoste, bere rum e fumare sigari come Hemingway, magari in compagnia di Tom Hiddleston, Michael Fassbender e Jake Gyllenhaal.

Guarda anche

40-sono-i-nuovi-20-recensione-copertina

40 sono i nuovi 20 – Reese Witherspoon è protagonista di una commedia romantica sulle seconde opportunità

Commedia moderna e romantica, sull’amore, l’amicizia e le famiglie che ci creiamo, dai produttori di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *