Home / RECENSIONI / Commedia / Come diventare grandi nonostante i genitori – Recensione – Un Film di Luca Lucini

Come diventare grandi nonostante i genitori – Recensione – Un Film di Luca Lucini

A metà tra il teen movie “musicarello” all’americana e la commedia italiana, arriva nelle nostre sale dal 24 novembre Come diventare grandi nonostante i genitori, primo caso di un lungometraggio italiano ispirato una serie televisiva, Alex&Co. 

I giovani protagonisti di Alex & Co arrivano sul grande schermo con Come diventare grandi nonostante i genitori, commedia ideata, prodotta e realizzata interamente da Walt Disney Italia. Luca Lucini dirige un cast di giovanissimi affiancati da grandi nomi del nostro cinema, come Giovanna Mezzogiorno, Margherita Buy e Matthew Modine, tutti e tre in partecipazione speciale, accanto ai sempre intonati Roberto Citran, Paolo Calabresi, Sara D’Amario, Ninni Bruschetta e Paolo Pierobon. Gennaro Nunziante, reduce dai successi delle commedia zaloniane, scrive le traversie che un gruppo di liceali deve affrontare per mettere in piedi, contro tutto e tutti, una band pop. Alex, sedicenne, è indiscutibilmente il leader: suona la chitarra, canta, fa da frontman, ma carattere e determinazione non bastano se hai di fronte una preside particolarmente severa che frustra i sogni di questi ragazzi, negandogli anche il minimo di incoraggiamento.

come-diventare-grandi-nonostante-i-genitori-recensione-alto

Mescolando il teen movie “musicarello” americano (High school musical, per intenderci)  e la commedia italiana più classica – con gli usuali conflitti tra genitori e figli – Come diventare grandi nonostante i genitori è sicuramente un esperimento originale che, al rassicurante mondo disneyano, fatto di sogni, musica e buoni sentimenti, prova ad affiancare l’ironia e la sfrontatezza della scrittura di Nunziante.

Nonostante la mancanza di credibilità e di caratterizzazione di alcuni personaggi, il film da il suo meglio nell’offrire un catalogo di genitori moderni, assai protettivi, per lo più benestanti e borghesi tranne uno, il più simpatico (e l’unico a credere nel figlio), tutti alle prese con i rispettivi figli viziatelli. Nessuno di loro sembra credere al talento artistico-musicale di quei ragazzi, tutti vorrebbero che impiegassero il tempo libero in altro modo; e qui nasce naturalmente il conflitto. Non manca la figura della nonna accomodante ma severa, figura “istituzionale” nello sviluppo della storia.

La regia di Luca Lucini eleva notevolmente la qualità del film rispetto alla serie Alex&Co e bellissima risulta la fotografia di Manfredo Archinto. Il twist-ending finale, poi, con un colpo di scena inatteso, rivela tutta l’essenza di Nunziante e anche l’intento preciso del film. Con pathos familiare e atmosfera da commedia adolescenziale l’opera vuole riflettere sul difficile rapporto tra adolescenti e genitori, sull’importanza dei “no” e sul processo di crescita di entrambi.

come-diventare-grandi-nonostante-i-genitori-recensione-centro

Sicuramente una novità per il panorama cinematografico italiano, Come diventare grandi nonostante i genitori è una teen comedy molto piacevole che intrattiene in modo leggero, vantando uno sviluppo narrativo dai toni favolistici come la Disney ci insegna. Un prodotto destinato sicuramente ai giovanissimi, ma anche ad un pubblico di adulti o meglio di genitori, che prova, suo malgrato, con grande difficoltà a capirli.

 

Regia: Luca Lucini Con: Margherita Buy, Giovanna Mezzogiorno, Matthew Modine, Sergio Albelli, Ninni Bruschetta, Paolo Calabresi, Giovanni Calcagno, Roberto Citran, Francesca De Martini, Gabriella Franchini, Paolo Pierobon, Federico Russo, Sara D’Amario, Elena Lietti, Aglaia Mora Anno: 2016 Durata: 90 Min Paese: Italia Distribuzione: Disney Italia
A metà tra il teen movie "musicarello" all'americana e la commedia italiana, arriva nelle nostre sale dal 24 novembre Come diventare grandi nonostante i genitori, primo caso di un lungometraggio italiano ispirato una serie televisiva, Alex&Co.  I giovani protagonisti di Alex & Co arrivano sul grande schermo con Come diventare grandi nonostante i genitori, commedia ideata, prodotta e realizzata interamente da Walt Disney Italia. Luca Lucini dirige un cast di giovanissimi affiancati da grandi nomi del nostro cinema, come Giovanna Mezzogiorno, Margherita Buy e Matthew Modine, tutti e tre in partecipazione speciale, accanto ai sempre intonati Roberto Citran, Paolo Calabresi, Sara D’Amario, Ninni…
Commento finale - 65%

65%

Come diventare grandi nonostante i genitori

I giovani protagonisti di Alex & Co arrivano sul grande schermo con Come diventare grandi nonostante i genitori, commedia ideata, prodotta e realizzata interamente da Walt Disney Italia. Mescolando il teen movie "musicarello" americano e la commedia italiana più classica - con gli usuali conflitti tra genitori e figli - il film è sicuramente un esperimento originale che, al rassicurante mondo disneyano, fatto di sogni, musica e buoni sentimenti, prova ad affiancare l'ironia e la sfrontatezza della scrittura di Nunziante. Un prodotto destinato sicuramente ai giovanissimi, ma anche ad un pubblico di adulti o meglio di genitori, che prova, suo malgrato, con grande difficoltà a capirli.

User Rating: 5 ( 3 votes)

About Federica Rizzo

Federica Rizzo
Campana doc, si laurea in Scienze delle Comunicazioni all'Università degli Studi di Salerno. Web & Social Media Marketer, appassionata di cinema, serie tv e tv, entra a far parte della famiglia DarumaView l'anno scorso e ancora resiste. Internauta curiosa e disperata, giocatrice di Pallavolo in pensione, spera sempre di fare con passione ciò che ama e di amare follemente ciò che fa.

Guarda anche

la-vita-possibile-recensione-centro

La vita possibile – Recensione del DVD del film di Ivano De Matteo contro la violenza sulle donne

La vita possibile: Ancora temi forti, denuncia sociale e attualità per il troppo sottovalutato Ivano De …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *