Home / CINEMA / 1981 Indagine a New York – Recensione – Un film di J.C. Chandor
1981-Indagine-a-New-York-recensione-copertina

1981 Indagine a New York – Recensione – Un film di J.C. Chandor

1981 Indagine a New York” (in inglese “A Most Violent Year“) di J.C. Chandorracconta un dramma criminale ambientato nella New York del 1981. Anno che, secondo le statistiche, è stato il più pericoloso nella storia della città.

1981-Indagine-a-New-York-recensione-alto

Tecnicamente ben girato, la regia è la fotografia sono particolarmente lodevoli, è un film d’atmosfera caratterizzato da un’ottima componente visiva. La scelta degli attori è azzeccata, i due protagonisti (Jessica Chastain e Oscar Isaac) hanno una particolare chimica sullo schermo e dimostrano costantemente la loro bravura. Concentrandosi sullo sviluppo del protagonista, si toccano argomenti interessanti che tuttavia non vengono percepiti immediatamente. Una seconda lettura dell’opera porta a galla tematiche profonde, come la nascita del sogno americano, il confine fra il giusto e sbagliato, la legalità e illegalità. Temi universali e di spessore passano sullo sfondo mentre lo spettatore è concentrato sul di un possibile corpo di scena che tarda ad arrivare.

L’unico difetto del film è da ricercare proprio nella struttura narrativa. La pellicola scorre che è un piacere ma ci si aspetta sempre qualcosa, un colpo di scena che non arriva. Già dal titolo, sia in inglese che in italiano, ci si aspetta un tipo completamente diverso di approccio, una storia più estrema, più forte, mentre quello che risulta alla fine è una trama di privazioni. Nonostante sia ambientato a New York, non percepiamo mai la città come invece ci si aspetterebbe, a parte qualche veduta indubbiamente bella del tipico skyline. Manca l’atmosfera, le strade, la vita che la caratterizzano. Stesso discorso applicabile per la violenza: qualche sparo è il massimo che ci viene mostrato. Non ti i film devono per forza avere un risvolto action o violento tuttavia ci si aspettava di più. Anche la premessa iniziale lasciava pensare a tutt’altro che a due ore incentrate sul racconto di qualche furto a camion che trasportano benzina. È debole il pretesto come lo è il suo sviluppo, fatto di discussioni marito-moglie risolte con qualche bacio e interminabili sedute di affari.

1981-Indagine-a-New-York-recensione-centro

Troppo delicato per un gangster movie/thriller/dramma criminale, “1981 Indagine a New York” risulta un prodotto velato e non perfettamente raccontato. Poteva essere una pellicola di impatto, magari con una colonna sonora particolare o una storia più avvincente. La premessa di raccontare la New York più pericolosa della storia resta purtroppo non mantenuta.

1981-Indagine-a-New-York-recensione-basso-poster-film

About Alice De Falco

Avatar
Innanzitutto è fondamentale dire che prova molto imbarazzo nel descriversi in terza persona, ma cosa non si fa per la gloria. Al mondo da fine 1996, fa le scuole (come tutti) e poi le finisce (come quasi tutti), dicendo addio al liceo scientifico e ciao al magico mondo del cinema. Da grande vuole fare la regista, avere un sacco di soldi e possibilmente sposare Wes Anderson anche se è un po’ brutto.

Guarda anche

anno-che-verra-recensione-film-copertina

L’Anno che Verrà – Recensione del film di Grand Corps Malade e Mehdi Idir

L’Anno che Verrà: A ridosso della ripresa dell’anno scolastico in questo 2020 particolare, vi parliamo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.