Home / CINEMA / XXV Cormayeur Noir in Festival – Presentata la nuova edizione

XXV Cormayeur Noir in Festival – Presentata la nuova edizione

Comincia l’8 Dicembre e finisce il 13 dello stesso mese il Cormayeur Noir in Festival.  Abbiamo incontrato  Giorgio Gosetti e Marina Fabbri che hanno presentato la nuova edizione.

Il festival è al suo venticinquesimo compleanno, comincia così una nuova fase. Piace guardare alle edizioni passate per i successi ottenuti, un esempio è stata la presentazione de “Le Iene” di Tarantino, che in un certo senso è stato lanciato dal festival ed è grazie ad esso che ha avuto così successo in Italia . Stesso discorso si può fare per i libri, sono stati presentati titoli di rilievo e grandi autori come John Grisham, P.D. James e altri. Nelle prime edizioni l’Italia parlava di giallo ora parla di noir. Vediamo sempre più spesso opere di questo genere, che si contraddistinguono per il conflitto sociale che vi è alla base. Quest’anno in particolare è difficile parlare di singole criminalità con tutto quello che sta succedendo in questi giorni. Il programma tuttavia racconta il periodo storico nel quale ci troviamo, esaminando la piccola criminalità e le sue lotte quotidiane.

La selezione cinematografica prevede come sempre che cinque su sette dei film presenti non abbiamo ancora trovato una distribuzione italiana. Grazie alla Spagna ci saranno anche due commedie, con l’idea degli organizzatori di superare i confini e i generi. Ci saranno una gamma di eventi fuori concorso, come Piccoli Brividi, in questo caso cinema per i più giovani, o le proiezioni degli episodi pilota di Twin Peaks e X-Files, in occasione del loro imminente ritorno in televisione. Seguiranno poi un paio di sorprese, attese dal pubblico internazionale, che ancora non possono essere rivelate. Anche la televisione avrà un ruolo molto importante, ormai come per tutti i festival più importanti. Saranno per questo presentati Cherif, la serie rivelazione francese, How to Get Away With Murder e altre sorprese.

Per quanto riguarda la letteratura il festival ospiterà la fase finale del workshop europeo della scuola Holden. Si va poi dalle novità, come il ” Il Caso Dreyse, romanzo di uno scrittore fiammingo Peter Aspe, che riprende la tradizione di Simeon. Non macheranno gli ospito come gli autori di Suburra, Carlo Bonini e Giancarlo De Cataldo a presentare il nuovo romanzo, “La notte di Roma” e Maurizio De Giovanni che porterà l’ultimo libro della trilogia dei Bastardi di Pizzofalcone, ai quali si ispira una serie televisiva, interpretata da Alessandro Gassman, ancora molto lontana però dalla sua messa in onda. Carlo Lucarelli porterà “Il Tempo delle Iene” e “PPP, Pasolini, un segreto italiano”. Su questo argomento interverranno il regista David Greco, scrittore di “Macchi-Nazione”, adattato da lui stesso per il grande schermo (con qualche immagine in anteprima), e Carlo Bonini e Giancarlo De Cataldo.

Anche l’università LUISS partecipa a questo festival con un docu-film partecipato, il quale contiene numerosi interventi di ragazzi che racconteranno le loro aspirazioni per il futuro. Un prodotto “sporco”, realizzato attraverso tutti i mezzi a disposizione dei giovani, dalle telecamere, ai tablet ai telefonini.

About Alice De Falco

Avatar
Innanzitutto è fondamentale dire che prova molto imbarazzo nel descriversi in terza persona, ma cosa non si fa per la gloria. Al mondo da fine 1996, fa le scuole (come tutti) e poi le finisce (come quasi tutti), dicendo addio al liceo scientifico e ciao al magico mondo del cinema. Da grande vuole fare la regista, avere un sacco di soldi e possibilmente sposare Wes Anderson anche se è un po’ brutto.

Guarda anche

racconti-di-cinema-drive-poster

Racconti di Cinema – Drive di Nicolas Winding Refn con Ryan Gosling

Ebbene, Drive di Nicolas Winding Refn. A distanza di quasi oramai un decennio dalla sua …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.