Home / HOME VIDEO / Still Alice – Recensione del Blu-Ray Disc
Still Alice - bluray 01

Still Alice – Recensione del Blu-Ray Disc

[toggles]

Video

Video

Distribuito da CG Entertainment il blu-ray disc di Still Alice  si avvale di un quadro video di tutto rispetto in linea con quanto visto al cinema. Il dettaglio offre una fotografia molto morbida in linea con il clima infelice e malinconico della pellicola. Non aspettatevi quindi un video poderoso da presentare agli amici.

[/toggles]

[toggles]

Audio

Audio

Anche il reparto audio lascia piacevolmente colpiti grazie alla presenza di ben 4 formati differenti che si alternano per le due lingue presenti. Per il doppiaggio italiano abbiamo la possibilità di scegliere tra la bellezza di tre formati  (5.1 DTS HD, 5.1 Dolby Digital e 2.0 Stereo DD) per un film chiaramente basato sul dialogo e su di una colonna sonora malinconica. Tutti i formati anche quelli dedicati alla lingua inglese, che si limitano stranamente al solo 2.0 DTS HD e 2.0 Stereo DD, presentano dialoghi chiari e puliti ben amalgamati alla colonna sonora.

[/toggles]

[toggles]

Contenuti Extra

Contenuti Extra

Ricco di numerose interviste il versante dei contenuti speciali, per un totale di circa un’ora, sicuramente interessanti e utili per capire gli sforzi produttivi e il valore sociale dell’opera.  Completano il quadro trailer e galleria fotografica. Di seguito la lista delle interviste presenti.

Gli attori

  • Julianne More (13:00)
  • Alec Baldwin (6:30)
  • Hunter Parrish (08:30)
  • Kete Bosworth (13:00)
  • Kristen Stewart (09:00)
  • Shane McRae (09:00)

I registi:

Richard Glatzer e Wash Westmoreland (09:00)

I Produttori:

  • Pamela Koffler (11:00)
  • Declan Baldwin (15:00)

[toggles]

[/toggles]

Commento Finale:

Finalmente disponibile in blu ray disc l’acclamato “Still Alice” diretto dal duo Richard Glatzer, scomparso a marzo, e Wash Westmoreland ed interpretato da Julianne Moore. Adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo scritto da Lisa Genova, pubblicato in Italia da Edizioni Piemme,  il film si avvale di una toccante interpretazione della Moore, miglior attrice protagonista agli ultimi Oscar,  che ha ampliato in positivo i meriti qualitativi e artistici di un prodotto non proprio originale, basato e forgiato su di un’unica interpretazione e sulla tematica abusata di malattie terminali.  Presentato con discreto successo di critica e pubblico al Festival Internazionale del film di Roma 2014  è un’opera sicuramente toccante tuttavia vittima dei propri limiti artistici e narrativi. Molto buona l’edizione domestica che si avvale anche di interessanti interviste.

About Davide Belardo

Davide Belardo
Editor director, ideatore e creatore del progetto Darumaview.it da più di 20 anni vive il cinema come una malattia incurabile, videogiocatore incallito ed ex redattore della rivista cartacea Evolution Magazine, ascolta la musica del diavolo ma non beve sangue di vergine.

Guarda anche

mektoub-my-love-canto-uno-recensione-01

Mektoub, my love. Canto Uno in anteprima VOD sul portale di CG insieme a “Ghost Stories”

Sul portale cgentertainment.it è disponibile in anteprima e in esclusiva assoluta VOD HD l’ultimo film del maestro Abdellatif Kechice, “Mektoub, my …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *