Home / CINEMA / Quo Vado? di Gennaro Nunziante – Recensione Film
Quo-Vado-2016-Gennaro-Nunziante-04

Quo Vado? di Gennaro Nunziante – Recensione Film

“Quo Vado?” il film italiano più temuto dalla Disney arriva finalmente in sala. Il risveglio della forza dovrà vedersela con il lato oscuro del fenomeno tutto italiano Checco Zalone. Per i meno attenti ricordiamo che solo lo slittamento di Zalone a Gennaio ha di fatto convinto la casa dalle grandi orecchie ad anticipare l’uscita nelle sale del settimo capitolo di Star Wars a dicembre, in contemporanea con il resto del mondo. Una paura che ha dello sconcertante tuttavia resa tangibile dagli oltre otto milioni di spettatori portati al cinema da Zalone con la sua precedente fatica. Inizia così una guerra all’ultimo spettatore che il regista Gennaro Nunziante e lo stesso Checco affronteranno con le armi a loro più congeniali: semplicità e ironia.

Chi scrive non è mai stato un fan del simpatico Luca Medici, nome di battesimo di Zalone, al quale riconosco comunque di essere un artista completo nella sua categoria. Personaggio capace con la sua semplicità ed ironia di conquistare i favori del pubblico. Un fenomeno sociale che va analizzato e non banalizzato. I suoi film sono pensati per il pubblico, possono risultare magari scontati e spesso frivoli ma sono troppo ingenuamente etichettati come stupidi o banali. Ne è la prova tangibile “Quo Vado?” un film intelligente capace di divertire fino al suo epilogo con semplicità e leggerezza. Una commedia che prende di mira l’Italia di oggi tramite una parodia divertentissima del mito tutto italiano del posto fisso. Una compilation di gag esilaranti che mettono a nudo i luoghi comuni di un’Italia che anche nonostante le riforme non riesce a non essere distratta e superficiale.

Forte degli incredibili incassi del passato la produzione e lo stesso Checco si sono permessi di girare il film in giro per il mondo dalla Norvegia all’Africa passando per le bellezze della nostra penisola. Una possibilità economica che si riversa anche nelle qualità tecniche di ripresa sicuramente migliori rispetto al passato. Zalone si conferma un mattatore del ritmo della risata in una pellicola, qualitativamente veramente sorprendente, dove compie un vero giro intorno al mondo chiamato Italia. In “Quo Vado?” veniamo rappresentati nel peggiore e nel migliore dei modi possibili. Disonesti, fannulloni e mammoni ma anche gente di cuore, capace nell’arte dell’arrangiarsi come nessun altro.

Il film della maturità artistica per Zalone, il migliore e assolutamente il più divertente insieme al suo esordio. Prodotto spesso citazionista e con il coraggio di sbeffeggiare simpaticamente anche Paolo Sorrentino e la sua grande bellezza. Intelligente e politicamente scorretto Zalone non supera mai la soglia della volgarità dimostrando ancora una volta che è possibile ridere senza tette, culi e troppe parolacce.

Guarda il video della Conferenza Stampa con Checco Zalone

https://www.youtube.com/watch?v=2WHNLD_sTpA

 

About Davide Belardo

Davide Belardo
Editor director, ideatore e creatore del progetto Darumaview.it da più di 20 anni vive il cinema come una malattia incurabile, videogiocatore incallito ed ex redattore della rivista cartacea Evolution Magazine, ascolta la musica del diavolo ma non beve sangue di vergine.

Guarda anche

eyes-recensione-film-copertina

Eyes: contro la violenza e l’indifferenza nel mondo

Un corto allegorico e potente dove spesso la metafora si avvita su sé stessa, ma …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.