Home / HOME VIDEO / Lawless – Definitive Steel Edition (Blu-Ray Disc – SteelBook) – Recensione
Lawless - Definitive Steel Edition (Blu-Ray Disc - SteelBook) - 01

Lawless – Definitive Steel Edition (Blu-Ray Disc – SteelBook) – Recensione

Video

Video

Prodotto da Koch Media il blu-ray disc di Lawless soddisfa pienamente grazie ad un quadro dall’ottimo dettaglio, i colori caldi della fotografia e una buona tridimensionalità di fondo.  Grana abbondante così com’è molto buono il livello dei bianchi e dei neri.

Audio

Audio

Per il comparto audio troviamo due tracce in 5.1 DTS HD Master Audio sia per il buon doppiaggio italiano che per la traccia originale inglese. Entrambe le tracce risultano molto pulite e offrono un’ottima dinamica nell’utilizzo dei canali e del sub.

Contenuti Extra

Contenuti Extra

Degli ottimi e interessanti contenuti speciali completano il quadro di una magnifica edizione distribuita in una splendida confezione in Steelbook. Di seguito l’elenco degli extra:

La famiglia Boundurant (12:10) Lo scrittore Matt Bondurant ci presenta la famiglia.
La contea (06:11) I luoghi del film.
La contea più fradicia del mondo (21:10) Il cast ci parla del film.
Scene tagliate (08:44)
Midnight run (01:40) Video trailer.

Lawless – Il Film

Continua la collaborazione tutta australiana tra John Hillcoat e la rockstar Nick Cave alla sua terza partecipazione alla voce sceneggiatura dopo “Ghost…of the Civil Dead” (1988) e “La Proposta” (2005) diretti dallo stesso Hillcoat. Selezionata per partecipare al Festival di Cannes 2012, la pellicola è basata sul romanzo “La contea più fradicia del Mondo” di Matt Bondurant (Baldini Castoldi Dalai editore). Ambientato nel periodo del proibizionismo americano in piena depressione ha come protagonisti i fratelli Boudurant, definiti gli immortali, il più piccolo Jack (Shia LaBeouf) è attratto dalla bella vita, Howard (Jason Clarke) il maggiore è un uomo segnato dagli orrori della prima guerra mondiale, mentre Forrest (Tom Hardy) il fratello di mezzo è il più duro e carismatico del gruppo.

Generosi, orgogliosi e ribelli danno filo da torcere alle autorità della contea di Franklin (Virginia). Un western travestito da gangster movie dal sapore epico, in cui sullo sfondo di un’ondata di criminalità arrembante, saranno messe a dura prova la tenacia e la lealtà dei tre. Una sublime performance di contorno di Gary Oldman (Floyd Banner) e le buone interpretazioni di Jessica Chastain (Maggie) e Mia Wasikowska (Bertha Minnix) offrono il giusto fondale ad una storia brutale, divertente ed avvincente. Un cast d’eccezione perfettamente amalgamato, è senza mezze misure tra gli aspetti più riusciti della pellicola. Come se ancora c’è ne fosse bisogno un convincente Tom Hardy, conferma che i ruoli fisici e carismatici gli calzano indosso come un pennello. Meritano una menzione d’onore anche l’elegantissimo cattivo, viscido e irritante, interpretato da un perfetto Guy Pearce (Agente Charlie Rakes) e i bravissimi LaBeouf e Clarke che chiudono il cerchio dei protagonisti.

E’ forte il fetore del fango misto al whisky e sangue che si respira tra le strade sporche e desolate della contea di Franklin. La sporcizia e il degrado della società è ben rappresentata dalla solita competente regia di Hillcoat favorita dalla bellissima fotografia di Benoit Delhomme. L’atmosfera spoglia e feroce che si respira è quella di una comunità pronta al collasso, simile al precedente “The road”. La sceneggiatura di Nick Cave, artefice anche della bellissima colonna sonora, non è perfetta e manca di grandi scosse di originalità. Certo il suo ruolo non è facilitato da una tematica già ampiamente affrontata come quella in atto.

Sebbene la tecnica di narrazione semplicistica e prevedibile sia uno dei talloni d’Achille della pellicola, e in parte può annoiare gli spettatori più esigenti, è bene sottolineare come tutto fili rigorosamente liscio e senza grossi intoppi fino al suo epilogo. In aiuto alla non originalità di fondo troviamo la splendida ambientazione rurale che dona un respiro diverso dalle solite grandi città. Un dramma criminale in cui la rappresentazione fisica della violenza conquista poiché è gestita con la solita capacita del regista australiano di catturare il dolore fisico e restituirlo fin fuori lo schermo. Un film di genere forte, d’intrattenimento in parte lontano dai temi profondi del più recente passato del regista, non è detto che sia un male. Il finale non prettamente perentorio, non è forse quello che ci si aspetterebbe da una storia forte come questa e qualcuno resterà insoddisfatto. Pur considerando questi difetti l’opera non lascia assolutamente indifferenti e la storia dei fratelli Boudurant è altamente godibile. Sarà il tempo a dire se lo dimenticheremo presto.

About Davide Belardo

Davide Belardo
Editor director, ideatore e creatore del progetto Darumaview.it da più di 20 anni vive il cinema come una malattia incurabile, videogiocatore incallito ed ex redattore della rivista cartacea Evolution Magazine, ascolta la musica del diavolo ma non beve sangue di vergine.

Guarda anche

matthias-&-maxime---ora-in-dvd-e-bluray-copertina

Matthias & Maxime – Ora in DVD e Bluray

Matthias & Maxime, il nuovo film diretto da Xavier Dolan candidato alla Palma d’oro al Festival di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.