Home / HOME VIDEO / Dracula Untold – Recensione del Blu-Ray Disc
Dracula Untold

Dracula Untold – Recensione del Blu-Ray Disc

[toggles]

Video

Video

Tra tenebre e super poteri Dracula Untold arriva in home video in una versione in alta definizione che Universal Pictures ha curato in tutti i reparti. Distribuito anche in edizione da collezione, steelbook esclusiva media world, il Blu-Ray Disc della nuova genesi del principe delle tenebre presenta un versante video veramente granitico. Contrariamente alle pellicole odierne il film è girato interamente in pellicola, 35 mm, è presenta una sottilissima quanto abbondante grana che restituisce a schermo un gradevolissimo effetto cinema like. Le scene più illuminate e quelle più scure dimostrano un’ottima gestione dei neri, quasi sempre perfetti, che si fondono a meraviglia con il notevole dettaglio offerto dalla fotografia morbida e il croma tendente al grigio. Non manca qualche lieve calo ma è veramente poca cosa.

[/toggles]

[toggles]

Audio

Audio

Di sicuro impatto anche il comparto audio che attraverso uno splendido e poderoso DTS Italiano restituisce al meglio l’atmosfera e l’azione presente sullo schermo. Eccezionale il bilanciamento dei canali così come veramente energico il ruggito poderoso offerto dal sub. Naturalmente è presente come sempre una traccia in lingua inglese offerta nell’ancora più muscolare formato di 5.1 DTS HD Master Audio.

[/toggles]

[toggles]

Contenuti Extra

Contenuti Extra

Ricchissimo il versante dei contenuti speciali che mette a disposizione oltre al commento audio del regista Gary Shore e dello scenografo François Audouy sul film, una serie di approfondimenti di sicuro interesse. Intrigante la scena eliminata con protagonista la strega Baba Yaga, personaggio stranamente rimosso dal film.

Sequenza iniziale alternativa (2:00)  Come da titolo

  • Scene eliminate (13:00)  Da non perdere la lunga scena con Baba Yaga (scene visibili con commento opzionale del regista)
  • Un giorno di lavoro con Luke Evans (10:00) Breve approfondimento sulle riprese di Luke Evans
  • Dracula rinarrato (07:00) Speciale sul personaggio di Dracula all’interno del film
  • Ucciderne 1000 (05:00) Dietro le quinte sulla spettacolare battagli di Vlad versus tutti
  • La terra di Dracula- Una mappa interattiva con i luoghi del film e brevi clip a corredo
  • Creando una leggenda (20:00) Dietro le quinte sul film con interventi di Luke Evans
  • [toggles]

[/toggles]

Dracula Untold – Il Film

Dimenticatevi il film di Coppola, dimenticatevi di Bela Lugosi e di Christopher Lee, dimenticatevi delle ambientazioni gotiche e di quel respiro affascinante da sempre legate all’icona del Conte. Ispirata alla vita di Vlad III principe di Valacchia la figura di Dracula, nata dalla penna di Bram Stoker nel 1897, torna oggi al cinema tramite una nuova trasposizione cinematografica che segna l’avvio del nuovo filone Monster Universe della Universal Pictures e ci propone una nuova rappresentazione dell’origine della leggenda.

Tornato da dieci anni a regnare sul suo popolo dopo un lungo periodo di esilio forzato nell’esercito turco dove si è contraddistinto come combattente spietato ed invincibile, Vlad III di Valacchia (Luke Evans), decide di ribellarsi al potere dell’esercito turco quando anche suo figlio viene scelto per combattere al fianco dell’imperatore ottomano. Per salvare la sua famiglia ed il suo popolo da morte certa, Vlad, stringe un patto con Cazan (William Houston) una misteriosa creatura che gli donerà enormi poteri trasformandolo però in mostro assetato di sangue.

Intitolato inizialmente “Dracula Year Zero” la nuova pellicola del Conte Dracula prende completamente le distanze dalla figura del mito attraverso una genesi del personaggio genuinamente ispirata al “Batman Begins” di Nolan e realizzata chiaramente per conquistare il gradimento del pubblico più giovane.

Pensato come eroe oscuro e realizzato come un comic-movie, il Dracula dell’esordiente regista britannico Gary Shore arriva al cinema snaturando completamente il racconto classico modellando la sua nuova forma attraverso un elaborato miscuglio di pellicole cinematografiche di successo come la trilogia del Cavaliere Oscuro e quella de “Il Signore degli Anelli”. Dialoghi e situazioni, tutto profuma di “taglia e cuci”.

Il risultato finale fortunatamente non è vergognoso nonostante la figura del Conte sia irriconoscibile.  L’orgia di CGI pipistrellata proposta conquisterà sicuramente le nuove generazioni amanti dei supereroi ma sconforterà incredibilmente gli spettatori affascinati da sangue e oscurità.

Non convince pienamente il cast sebbene a Luke Evans non manchi di carisma nell’interpretare un guerriero in costume.

Un Principe delle tenebre sdentato, con poco sangue e tanta azione torna al cinema con un film che, sebbene non originale, avrebbe meritato un titolo diverso per essere valutato per quello che è: puro e sufficiente intrattenimento. In attesa del seguito.

https://www.youtube.com/watch?v=kKOYFPiOWpI

About Davide Belardo

Davide Belardo
Editor director, ideatore e creatore del progetto Darumaview.it da più di 20 anni vive il cinema come una malattia incurabile, videogiocatore incallito ed ex redattore della rivista cartacea Evolution Magazine, ascolta la musica del diavolo ma non beve sangue di vergine.

Guarda anche

altra-grace-recensione-serie-tv-netflix-copertina

L’Altra Grace, la nuova miniserie Netflix di successo tratta dal romanzo omonimo di Margaret Atwood

L’Altra Grace: Si direbbe che questo autunno 2017 sia la stagione fortunata  della scrittrice Margaret …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *