Home / RECENSIONI / Avventura / I Vichinghi di Claudio Fäh – Recensione Film

I Vichinghi di Claudio Fäh – Recensione Film

Nonostante l’azzeccata cauterizzazione dei personaggi e le suggestive le riprese di alcuni scenari comprese tra Capo di Buona Speranza e Scozia, la pellicola risulta spesso scontata e prevedibile. La narrazione rischia spesso di smarrirsi per una scrittura frammentata mentre sul lato puramente action, solo alcune scene di combattimento risultano gradevoli e creano quel giusto clima di suspense e fomento.

Tecnicamente parlando il film offre degli effetti speciali non proprio eccellenti, spesso risulta evidente l’uso della computer grafica, tuttavia un punto a favore del film è sicuramente lo studio efficace attribuito ai costumi. Tutti i protagonisti si differenziano l’uno dall’altro senza cadere nel solito cliché del vichingo con treccine, barba ed elmetto con corna. Le armature indossate dal clan dei Lupi, in particolare il loro elmetto con un teschio incastonato che dovrebbe rappresentare la loro prima vittima, sono di indubbio fascino visivo. Curiosità personale, il costume di Tom Hopper richiama molto da vicino quello di Achille, Brad Pitt, in Troy (2004) mentre quello di Charlie Murphy (Inghean nel film) sembra ripreso dal film “Cappuccetto rosso sangue” (2011). Il cast è composto da attori provenienti da svariate serie Tv, Ed Skrein (Il trono di Spade), Anatole Toubman (I Tudors), Ryan Kwanten (True Bloods) eccezione fatta per il cantante metal degli Amon Amarth, Johan Hegg, forse inserito all’interno del cast più come attrattiva che per le sue capacità recitative.

About Adriano Melita

Avatar
Da sempre appassionato di Cinema in tutte le sue forme, che esse siano visive o cartacee. Entrato da poco a far parte del team di Daruma View ma ben intenzionato a non lasciare mai delusi i nostri lettori senza risparmiare critiche e/o elogi.

Guarda anche

il-colpevole-guilty-recensione-bluray-copertina

Il Colpevole – The Guilty – Recensione del Bluray di questa inedita perla thriller dalla Danimarca

Thriller da camera e one man show, Il Colpevole – The Guilty esibisce un meccanismo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.